La gigantomachia al Lago d’Averno

Campi Flegrei

Secondo la mitologia greca i giganti, mostri altissimi, un giorno, nel tentativo di attaccare Zeus e gli altri dei, misero una sopra l’altra tre montagne, vi si arrampicarono e poi cominciarono a gettare sull’Olimpo lingue di fuoco e massi. Zeus, con l’aiuto di Ercole, riuscì a sconfiggere i colossali nemici e a riportare la situazione sotto controllo. La gigantomachia, questa mitica battaglia, andrebbe ambientata in Grecia, eppure col tempo qualcosa cambiò.

Una prima variante del mito, infatti, ha portato allo spostamento del mitico scontro in Sicilia. I giganti, una volta sconfitti, sarebbero stati relegati sotto l’Etna che ancora oggi borbotta ed erutta a causa dei colossali prigionieri che lo abitano.

Una seconda variante del mito però è ambientata presso i Campi Flegrei. I giganti che si arrampicano su tre vette e poi lanciano giù pietre e lingue di fuoco ricordano, neanche tanto vagamente, un’eruzione vulcanica. E se il mito fosse stato inventato da persone che avevano assistito a un’eruzione? A questo punto appare chiaro come mai si tenda ad ambientare questo evento sempre nei pressi di uno o più vulcani. I Campi Flegrei, che includono l’area a nord di Napoli fino quasi a Villa Literno, erano noti per la consistente attività vulcanica che li caratterizzava e che li caratterizza ancora oggi. Ecco il perchè del nome Campi Flegrei e cioè campi ardenti.

Quelli che vorrebbero ambientare nei Campi Flegrei la gigantomachia ricordano che la madre dei giganti era la dea della terra, chiamata Gea o anche Flegra, da cui ha origine anche flegreo. Come pure ricordano che ancora oggi qui si trova uno dei vulcani più potenti e spaventosi di tutta l’Europa. Si tratta del Super Vulcano dei Campi Flegrei che ha eruttato per l’ultima volta 40.000 anni fa e che è ancora attivo anche se a riposo.

I Campi Flegrei anticamente erano così affascinanti e selvaggi da aver ispirato moltissimi racconti e miti. Qui appunto avvenne la gigantomachia, qui si trovava l’accesso al regno dei morti e sempre qui viveva la famosa Sibilla Cumana.

Per coprire tutto sui Campi Flegrei potete partecipare alla passeggiata culturale in programma il 10 marzo alle ore 10 lungo le sponde del lago. Per info e prenotazioni sara.morosofi@gmail.com oppure 3498831295.

Summary
La gigantomachia al Lago d'Averno
Article Name
La gigantomachia al Lago d'Averno
Description
I Campi Flegrei hanno fatto da sfondo a molti eventi storici ma anche e soprattutto a eventi mitologici. La gigantomachia è uno di questi.
Author
Publisher Name
Morosofi Guided Tours
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *