Tour guidato a Pompei. Cosa vedere?

Tour guidato a Pompei

Tour guidato a Pompei. Perché sceglierlo?

Scegliere un tour guidato a Pompei è utile anche solo perché parliamo di uno dei siti archeologici più grandi al mondo con i suoi 66 ettari. Un terzo di questa area circa deve ancora essere scavato ma tutto il resto è stato già messo in luce. Non tutto è visitabile e comunque non è semplice muoversi all’interno del sito, anche se con una mappa a disposizione. La conta dei dispersi è sempre notevole.

Alcuni edifici, che potete ammirare in tutto il loro splendore nelle immagini di un libro o in un documentario, sono normalmente chiusi (riesce a entrarci solo Alberto Angela, tanto per capirci) e voi potreste perdere molto tempo a cercarli senza sapere che non sono accessibili.

Altra pecca sono le file alla biglietteria, spesso molto lunghe, soprattutto nei periodi di grande affluenza.

Ecco dunque perché scegliere una visita guidata a Pompei è meglio. Il tour con una guida autorizzata vi permette di saltare la fila alla biglietteria senza alcun costo aggiuntivo, di andare a vedere solo gli edifici effettivamente aperti e soprattutto di comprendere ciò che state guardando, cosa non proprio così ovvia come può apparire.

Info Generali su Pompei

Che tipo di tour scegliere?

Esistono in genere tre tipi di tour disponibili: privati, per piccoli gruppi e per grandi gruppi. Vi faccio un breve elenco di pro e contro.

La visita guidata a Pompei privata vi permette di stare da soli con la guida, scegliere l’itinerario che preferite, come pure la data e l’orario, e di godervi quindi la città in compagnia di un professionista che risponderà a tutte le vostre domande e finirà per diventare come un piacevole amico. L’unica pecca di questo tipo di tour è il costo, più elevato rispetto agli altri.

Poi ci sono i tour di gruppi il cui prezzo varia a seconda del numero di partecipanti ma è comunque in genere molto contenuto. Questo è sicuramente il vantaggio principale di questo tipo di visita guidata. L’altro vantaggio da considerare è la possibilità di conoscere altri appassionati di Pompei con cui passare un pò di tempo. Certo i tour di gruppo sono standard ma non per questo qualitativamente inferiori.

Cosa vedere?

Tutto dipende da quanta voglia e quanto tempo avete. Alcuni punti di interesse sono molto distanti tra loro per cui vederli tutti richiede del tempo, anche solo per raggiungerli. L’anfiteatro, ad esempio, è dall’altra parte della città rispetto alla Villa dei Misteri. Quelli che sono un pò ovunque, proprio per permette a tutti di vederli,, sono i clachi degli abitanti di Pompei uccisi dall’eruzione.

I calchi di Pompei

Tour guidato a Pompei. Itinerario da 2h

L’itinerario 1 è quello della durata di due ore circa. Per riuscire a vedere il maggior numero di cose possibili in un lasso di tempo abbastanza limitato conviene scegliere una determinata area e concentrarsi su quella. Ad esempio in due ore potete visitare il foro con i suoi edifici, fare una prova di acustica al teatro grande, visitare la spelndida casa dell’efebo, decorata con affreschi unici, fare una passeggiata lungo via dell’abbondanza con tappa alle terme stabiane e al famosissimo lupanare.

Tour guidato a Pompei. Itinerario da 3 h

Scegliendo un tour di tre ore potrete aggiungere a tutto quanto elencato in precedenza anche una tappa all’anfiteatro e al quartiere che si sviluppa attorno a questo edifici, noto per essere uno dei più antichi del suo genere. Nei pressi di uno degli ingressi dell’anfiteatro c’è l’entrata della palestra grande nella quale sono delle teche in cui sono conservati resti organici rinvenuti carbonizzati. Frutta secca, cereali, pane e suole di scarpe.  Muovendosi da un luogo all’altro potrete ammirare botteghe, graffiti e scritte che campeggiano sui muri della città. Da non perdere sono anche la casa di Ottavio Quarto e la praedia di Giulia Felice.

Tour guidato a Pompei, Itinerario da 4h

Quest’ultimo itinerario vi permetterà di raggiungere anche la famosissima Villa dei Misteri che si trova all’interno del sito ma fuori dalla cinta muraria dell’antica Pompei. Una villa da ozio trasformata in una villa rustica, vale a dire una specie di fattoria, è forse uno dei gioielli più preziosi dell’intero sito archeologico. Ovviamente potete stare a Pompei ben più di 4h, dipende tutto da voi. Se doveste decidere di trattenervi più a lungo avreste un bel pò di cose ancora da vedere.

Per maggiori informazioni in merito a una visita guidata a Pompei di gruppo o privata clicca qui